Risultati immagini per calcio nel sedereL'ennesimo affronto alla dignità professionale dei docenti di laboratorio viene operato con la circolare del MIUR n. 36462 del 08/08/2019 riguardante le immissioni in ruolo degli assistenti tecnici che non potranno essere realizzate nelle scuole in cui vi sono gli insegnanti tecnico pratici in posizione di soprannumerarietà.

Il Miur, con la suddetta circolare, ha fornito le istruzioni per le immissioni in ruolo 2019 del personale ATA: all’interno di tale documento, l’amministrazione scolastica ha specificato “che, in ottemperanza all’articolo 4, comma 81, della legge 12.11.2011, n. 183 (pastrocchio Berlusconi Tremonti!!!) è preclusa l’immissione in ruolo di assistenti tecnici negli istituti di scuola secondaria di secondo grado ove sono presenti insegnanti tecnico pratici soprannumerari”. Il riferimento è alla norma, palesemente illegittima, che prevede “allo scopo di evitare duplicazioni di competenza tra aree e profili professionali, negli istituti di scuola secondaria di secondo grado ove sono presenti insegnanti tecnico pratici in esubero”, di accantonare “un pari numero di posti di assistente tecnico”.

In definitiva, nelle scuole secondarie di secondo grado, ove sono presenti docenti di laboratorio soprannumerari, non è possibile procedere all’immissione in ruolo di assistenti tecnici

Con tale direttiva, oltre a condizionarsil’immissione in ruolo di una professionalità specifica, quale è quella dell’assistente tecnico addetto ai laboratori degli istituti scolastici, si perpetra l'ennesimo affronto professionale ai docenti di laboratorio, ancorchè in sovrannumero, per affidar loro competenze non previste dal CCNL.

Gli Insegnanti tecnico pratici, infatti, hanno dei compiti relativi al campo della docenza e non a quello dell’assistenza tecnica dei laboratori in cui operano. Evidentemente, questo è un chiaro tentativo di omologare alla sordina una sorta di demansionamento del loro ruolo.

In ogni caso, la copertura dei posti vacanti dei tecnici con gli insegnanti tecnico pratici appare una forzatura del tutto illegittima.

UniDoLa, oltre a mobilitarsi nelle sedi idonee per contestare il contenuto della circolare, invita fin d'ora i colleghi docenti tecnico pratici in sovrannumero ai quai dovesse essere disposto l'utilizzo come assistenti tecnici a segnalarcelo istantaneamente.

Nel contempo, invitiamo sia i colleghi docenti di laboratorio a preaderire al costituendo ricorso per il riconoscimento del VII livello retributivo, sia gli studi legali operanti nel campo specifico, a proporre proprie offerte di iniziative di istanza e difesa a tal riguardo, segnalandocele opportunamente tramite il modulo contatti.

Occorre fare il LogIn per postare commenti!

0
0
0
s2sdefault