Ancora una volta riceviamo mail di colleghi docenti di laboratorio che si vedono discriminati durante le valutazioni espresse nei consigli di classe.

La questione -che sembrava definitivamente chiusa con l'emanazione della L. 124/99 - sembra invece riproporsi periodicamente in ogni luogo ove, più o meno inconsciamente, si continua a fare quello che pare, illegalmente e discriminando di fatto il ruolo dei docenti tecnico pratici.

Ciò che possiamo consigliare è contenuto nella normativa vigente che, se reiteratamente ignorata da parte dei dirigenti scolastici, rappresenta un reato d'ufficio perseguibile penalmente a loro carico.

A fine articolo riportiamo le nostre iniziative.


Circolare MIUR 28/2000

Eventuali incomprensioni tra la figura dell’insegnate tecnico pratico e del docente teorico sono risolte con la circolare del MIUR 28/2000 dove è specificato che la loro azione si esprime sinergicamente e che vengono individuati obiettivi congiunti mediante l’utilizzo di mezzi, strumenti e opportuni criteri di valutazione.

Compresenza

GLI INSEGNANTI TECNICO PRATICI, ANCHE QUANDO IL LORO INSEGNAMENTO SI SVOLGE IN COMPRESENZA, FANNO PARTE, A PIENO TITOLO E CON PIENEZZA DI VOTO DELIBERATIVO, DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Voti

LE PROPOSTE DI VOTO PER LE VALUTAZIONI PERIODICHE E FINALI RELATIVE ALLE MATERIE IL CUI INSEGNAMENTO È SVOLTO IN COMPRESENZA SONO AUTONOMAMENTE FORMULATE, PER GLI AMBITI DI RISPETTIVA COMPETENZA DIDATTICA, DAL SINGOLO DOCENTE, SENTITO L’ALTRO INSEGNANTE.

IL VOTO UNICO, POI, VIENE ASSEGNATO DAL CONSIGLIO DI CLASSE SULLA BASE DELLE PROPOSTE FORMULATE NONCHÉ DEGLI ELEMENTI DI GIUDIZIO FORNITI DAI DUE DOCENTI INTERESSATI. NELLE MATERIE INSEGNATE IN COMPRESENZA, PER LE QUALI È PREVISTA ANCHE L’ATTRIBUZIONE DEL VOTO PRATICO, QUANDO SI TRATTI DEGLI SCRUTINI INTERMEDI, IN CUI I VOTI RIMANGONO DISTINTI, CIASCUN DOCENTE FORMULA AUTONOMAMENTE LA PROPRIA PROPOSTA DI VOTO, SENTITO L’ALTRO INSEGNANTE;

Codocenza

IN PARTICOLARE, L’AZIONE DEI DUE DOCENTI COMPRESENTI – QUELLO DI MATERIE TEORICHE E QUELLO DI MATERIE PRATICHE – DEVE IMPOSTARSI ED ESPRIMERSI SINERGICAMENTE, SÌ DA CONCRETIZZARSI IN EFFETTIVA CODOCENZA ATTRAVERSO L’INDIVIDUAZIONE CONGIUNTA DEGLI OBIETTIVI, UNA ARMONICA E COERENTE DEFINIZIONE DEI RECIPROCI AMBITI DI ATTIVITÀ, UNA SCELTA CONGIUNTA DEI MEZZI, DEGLI STRUMENTI E DEI CRITERI DI VALUTAZIONE ED OPPORTUNI RACCORDI TRA I DUE MOMENTI VALUTATIVI.

Leggi articolo su zoomscuola.it


Ritenendo che sia pressochè inutile invocare il rispetto della legalità nelle sedi consiliari ove spesso l'ignoranza e la prevaricazione cieca si scontrano con ogni logica ed osservanza delle leggi, la nostra iniziativa: "VII livello retributivo" deve essere vista anche come un'occasione per svincolarsi dalle gerarchie fittizie e dai soprusi attraverso il riconoscimento della funzione che gli insegnanti tecnico pratici svolgono ogni giorno che non ha nulla di meno rispetto a quella del docente teorico se non l'onere in più di assumersi l'ulteriore gravame della sicurezza all'interno dei laboratori in qualità di preposto.

Per cui tale obiettivo, a nostro avviso, va perseguito attraverso una delle seguenti opzioni:

  • l'abolizione delle comprensenze in tutte le tipologie degli istituti;
  • l'istituzione della valutazione disgiunta nelle materie insegnate in compresenza (no voto unico!).

Consultandoci con diversi legali esperti in diritto scolastico, stiamo elaborando una lettera da trasmettere al ministro dell'istruzione, in quanto riteniamo che dalle nostre rivendicazioni, per quanto foriere di una inevitabile riduzione di ore, siaano anche fonte di un sensibile risparmio della spesa pubblica.

In merito ai ricorsi per il riconoscimento del VII livello retributivo (per tutti! Non solo quelli che sono transitati sul sostegno) stiamo raccogliendo adesioni sia da parte di possibili ricorrenti che di professionisti esperti operanti nelle varie province d'Italia disponibili a perorare la causa con il minimo onere possibile da parte degli attori.

Vi terremo aggiornati.

Occorre fare il LogIn per postare commenti!

0
0
0
s2sdefault